Si possono richiedere prestiti chirografari senza muoversi da casa? Spiegazione e consigli utili

Indice dei contenuti

In questa guida vogliamo parlarvi di che cosa sono i prestiti chirografari e come si fa a richiederli senza muoversi da casa.
Ci sono tanti istituti di credito italiani che consentono di inoltrare la domanda per un prestito chirografario tramite il loro sito web, quindi solo online.
Oltre alle tipiche banche che sono presenti anche fisicamente, esistono alcune che nascono prettamente online e che non hanno sede fisica.

Il prestito chirografario online è sicuramente più facile da richiedere e i tempi per la sua erogazione della somma che viene finanziata sono sicuramente brevi rispetto a quando si richiede un finanziamento in filiale.

I prestiti chirografari online: che sono?

Il prestito chirografario è quello che rientra all’interno della categoria dei prestiti personali finalizzati.
Esso si caratterizza per essere dato senza che vi sia presentazione di alcuna garanzia, oltre che alla propria firma apposta su un documento, come impegno a saldare il debito con il creditore. Chiaro che deve essere in tempi e in modi stabiliti durante la fase di contratto.

Risulta chiaro che, al fine di ottenere tutto ciò è necessario che si abbiano determinati  requisiti fondamentali, quali:

  • una situazione reddituale stabile e che deriva da un lavoro con contratto a tempo indeterminato o la pensione;
  • non essere cattivi pagatori;
  • non avere degli altri finanziamenti in corso che possano andare a creare delle situazioni di indebitamento.

Se solamente uno di questi requisiti non va a soddisfare le richieste del creditore, quest’ultimo non ha più le garanzie necessarie al fine di andare a finanziare la somma richiesta.
Quindi, è proprio in questi casi che al fine di tutelarsi si possono utilizzare degli altri tipi di strumenti giuridici quale il garante (fideiussore). Si tratta di una terza persona che assicura al posto nostro il pagamento delle rate nel caso in cui fossimo impossibilitati, oppure il pegno sui titoli.

Quello che non è mai richiesto per quanto riguarda il prestito chirografario è l’ipoteca sugli immobili. Proprio per questo aspetto, più di qualunque altro, si caratterizza un prestito chirografario.

Chi può farne richiesta?

Dato che non viene prevista mai l’ipoteca su un immobile, i prestiti chirografari sono di solito scelti da chi non ha dei beni da dare in garanzia e non ha intenzione di ipotecare il proprio immobile.

In particolare, le situazioni a cui si abbina meglio una richiesta di prestito chirografario sono:

  • Si vuole fare l’acquisto di un immobile, ma si ha già una parte di liquidità che possiamo usare, anche se dobbiamo avere un’altra parte per poter arrivare alla cifra che ci serve per completare l’operazione. Per cui, si ha intenzione di richiedere un prestito ma non di ipotecare un immobile;
  • Vogliamo o dobbiamo sostenere delle spese in comune con altri soggetti.
    Ad esempio quelle relative alla manutenzione o ristrutturazione di spazi condominiali, ma anche per l’installazione di impianti fotovoltaici.
    In tal caso, nessuno dei soggetti che viene coinvolto è propenso ad ipotecare il proprio immobile a garanzia degli altri.

Ecco che, in questo caso, il prestito chirografario, si qualifica quale la soluzione più adatta.

Quali somme sono richiedibili e quali sono i tempi di rimborso

I prestiti chirografari presentano dei limiti per quel che riguarda le somme che possiamo richiedere e nella durata dei tempi di rimborso.
Se siamo persone fisiche, possiamo andare a richiedere massimo 75.000 euro.
Se, invece, siamo personalità giuridiche e abbiamo un’impresa, non potremo andare a richiedere una somma superiore ai 120.000 euro.
In tutti e due i casi, il prestito deve essere restituito a rate (mensili, bimestrali, trimestrali, semestrali o annuali) in un massimo di 10 anni.

Costo tassi di interesse

Dato che i prestiti chirografari non sono quelli che danno e richiedono tantissime garanzie, i tassi di interesse che vengono applicati ad essi sono di gran lunga superiori rispetto ad altre tipologie di prestiti personali.

Inoltre, sono sempre molto maggiori di quelli che vengono applicati ad un mutuo ipotecario.

I tassi di interesse di un prestito chirografario potranno arrivare infatti anche al 14%, mentre quelli che riguardano un mutuo ipotecario non superano solitamente l’1,5%.
È vero, però, che tramite un prestito chirografario si va a risparmiare su quelle che sono tutte le spese di istruttoria e quelle della registrazione dell’ipoteca previste da un mutuo.

Dove si possono richiedere?

I prestiti chirografari si possono richiedere andando presso la filiale della nostra banca oppure possiamo scegliere di fare una richiesta direttamente online.
Di sicuro, se si sceglie un prestito chirografario online avremo una serie di vantaggi che non sono concessi solitamente in filiale, ad esempio:

  • l’azzeramento delle spese di attivazione;
  • la velocità di richiesta;
  • l’esito quasi immediato;
  • la presentazione facile della documentazione per merito del suo invio tramite posta elettronica;
  • dei tassi di interesse più bassi;
  • una erogazione della somma richiesta in tempi rapidi, spesso nel giro di 24 ore.

Ci sono tante finanziarie che danno il prestito chirografario online, alcune sono di proprietà di enormi gruppi bancari e sono prettamente tre.
Ovvero la Compass (Mediobanca), Findomestic (BNL-BNP Paribas), Agos (Crédit Agricole).

Poi, ci sono anche altre società che sono nate per operare solo sul web, non fanno parte di alcun gruppo bancario e vengono formate da dei piccoli risparmiatori che hanno messo a loro disposizione i loro fondi per poter erogare dei prestiti ai richiedenti.
Vengono chiamate come società di Social lending e le più note sono:

  • Younited Credit;
  • Smartika;
  • Prestiamoci.

In conclusione

Per ultimo, è opportuno fare un appunto su quelli che sono tutti i vantaggi dei prestiti chirografari online. Questi riguardano soprattutto il fatto dello snellimento delle procedure e dei tempi per fare la richiesta e l’erogazione dei finanziamenti.

Non solo, di solito per i prestiti online sono spesso applicati tassi di interesse più bassi.
Se si ha bisogno di avere maggiori informazioni su tutti i vantaggi che riguardano un prestito online, vi invitiamo a leggere altre guide che sono presenti su questo sito.

Potrete anche fare uso dei calcolatori di prestito online. In questo modo potrete capire quale, tra tutte le aziende che danno i finanziamenti su internet, è quella che conferisce maggiore convenienza ed è adatta alle nostre esigenze.